Almeno una volta nella vita vi sarà capitato di sentir parlare di una presunta correlazione tra lo sport e la perdita di capelli. Si tratta di una diceria del tutto infondata che contribuisce a creare disinformazione riguardo alla calvizie. Dire che lo sport in generale causa la perdita dei capelli è un po’ come dire che lo shampoo li indebolisce o la rasatura completa li rinforzi. Sono leggende metropolitane tramandate da generazioni; non hanno alcun fondamento scientifico.

Il mito: lo sport come causa della caduta dei capelli

sport e perdita di capelliMa da dove nasce questa credenza? Su che base? Il fondamento alla radice è un presunto aumento del testosterone a causa dello sport e la sua influenza sul ciclo vitale del capello stesso. A dire la verità, una correlazione tra il testosterone e la perdita dei capelli esiste, ma certo non come la intende il suddetto mito.

Facciamo quindi subito chiarezza. Il testosterone o il Diidrotestosterone (DHT) è una delle cause più frequenti della calvizie comune, o alopecia androgenetica. Tale ormone è direttamente responsabile della miniaturizzazione del follicolo pilifero. Detto questo, il sillogismo su cui si basa la credenza dello sport come causa della perdita di capelli appare evidente. Lo sport provoca un aumento del DHT, il DHT causa la miniaturizzazione del follicolo quindi lo sport è direttamente colpevole della perdita dei capelli. Il ragionamento sembra giusto.

Allora perché si tratta solo di un falso mito? Innanzitutto, le cause della calvizie sono svariati e molto spesso concatenati; perciò è sbagliato imputare la colpa solo al DHT. Per fare un esempio, molti studi recenti dimostrano come l’alopecia androgenetica abbia basi ereditarie. Inoltre, bisogna sottolineare che la pratica dello sport aumenta sì il livello del testosterone, ma sono picchi transitori e quindi non abbastanza prolungati da causare la caduta dei capelli. In genere, questo picco tende a svanire nel giro di qualche ora. Riassumendo: la premessa della credenza che incolpa lo sport per l’eccessiva perdita di capelli è giusta, ma la conclusione è fuorviante in quanto la durata limitata del picco del DHT è insufficiente per impattare in modo significativo la salute del follicolo pilifero.

Corpo sano e chioma salva

L’esercizio fisico è sempre fonte di benessere per il nostro corpo, soprattutto se praticato regolarmente nel tempo. In particolare, lo sport permette di avere una buona circolazione sanguigna che a sua volta garantisce un’equilibrata e giusta distribuzione delle sostanze nutritive utilizzate dai follicoli. 

Inoltre, un fattore molto importante a favore dello sport è la riduzione dello stress che ne consegue. È risaputo che lo stress, così come anche un evento traumatico, sono le più comuni cause della calvizie sia maschile che femminile e, in rarissimi casi, possono scatenare il disturbo di Alopecia Areata. Di conseguenza un’equilibrata attività fisica può prevenire un’eccessiva caduta di capelli causata dallo stress.

È fondamentale però non strafare, non sovraccaricare e sfinire il corpo. Infatti, uno studio del 2012 pubblicato sul giornale indiano Deccan Herald dimostra come un’eccessivo sforzo fisico possa portare un’elevato numero di capelli di entrare precocemente nella fase telogen, disturbando così il ciclo di vita naturale del capello. Per non parlare di soggetti già colpiti dalla calvizie, la condizione dei quali andrà ancora peggiorando.

Tipi di sport e i loro benefici

sport e capelli

Parlando dello stress, il primo sport anti-stress per l’eccellenza è ovviamente lo yoga. Tale sport migliora la qualità della vita quotidiana e ha la capacità di diminuire drasticamente la tensione. Oltre allo yoga, potrebbero essere molto utili sport meno intensi come ad esempio la camminata o lo stretching. 

Vale spendere anche due parole sui fantomatici pericoli che la piscina può avere sulla nostra chioma. Un falso mito è sicuramente la correlazione tra la cuffia e la calvizie; non esiste alcun rapporto di causa ed effetto tra i due. Tuttavia, la cuffia può effettivamente peggiorare una condizione di alopecia pregressa. Per questo motivo è sempre consigliabile avere cura nella scelta del materiale con cui è realizzata la cuffia. In questo caso bisogna prediligere materiali quali stoffa o lycra. Anche il cloro ha risvolti abbastanza negativi per la salute dei capelli, vale a dire che c’è un alto pericolo di indebolimento di questi ultimi.

L’allenamento anaerobico prolungato per incrementare la massa muscolare può costituire un grande pericolo, causando stress per il corpo e quindi un’eccessiva caduta di capelli. Si consiglia in questo caso di ricorrere all’allenamento aerobico, che invece costituisce fonte di benessere per corpo e capelli.

In ogni caso, la chiave per il benessere del corpo e dei nostri capelli è un costante ed equilibrato esercizio, accompagnato ovviamente da una dieta sana e completa di tutti i nutrienti fondamentali per il follicolo pilifero.