Il Minoxidil è un principio attivo di cui sono composti diversi medicinali e che si è rivelato molto efficace contro la caduta dei capelli e la calvizie. Il Minoxidil, assunto per via orale e risulta essere un ottimo antiipertensivo; nel corso del tempo, tuttavia, i ricercatori hanno notato anche un altro effetto singolare: iniziava a manifestarsi una crescita aumentata di tutti i peli corporei. L’assunzione per via sistemica infatti, estende l’azione del farmaco a tutto l’organismo e a tutta la cute.  Se applicato a livello topico sullo scalpo, diventa invece un alleato irrinunciabile contro la caduta dei capelli e la loro ricrescita. È importante a questo punto menzionare la differenza tra il Minoxidil e la nota Finasteride: quest’ultima risulta più efficace nei casi di calvizie avanzata in quanto contrasta le dinamiche endocrine della calvizie con una funzione antiandrogena.

Come agisce il Minoxidil?

Minoxidil formula

Il beneficio del Minoxidil per contrastare la caduta dei capelli è stato scoperto come effetto collaterale della terapia antiipertensiva negli anni ’80. Da allora i ricercatori hanno svolto svariate ricerche sulla sua funzione e tuttavia la sua modalità di azione è ancora per lo più sconosciuta. Sappiamo però che il Minoxidil è in grado di dilatare i vasi sanguigni aumentando il flusso ematico utile ai follicoli piliferi. Di conseguenza abbiamo l’irrobustimento della struttura follicolare, la papilla dermica diventa più prolifica e si ipotizza addirittura che le cellule riescano a sopravvivere più a lungo.

Il Minoxidil (C9 H15 N5 O) agisce maggiormente nella zona più alta della testa (vertex) e all’interno del follicolo pilifero si trasforma in Minoxidil Solfato (C9 H15 N5 O4 S) componente attivo e fondamentale per la fase anagen del ciclo di vita del capello che risulta quindi allungato dopo l’assunzione del principio attivo. In genere, il trattamento inizia a maturare risultati apprezzabili dopo 3-4 mesi. Anche se, ovviamente, il risultato varia da paziente a paziente. Una volta sospeso il trattamento, però, ne svaniscono anche i benefici.

L’uso e l’efficacia anticaduta

Per contrastare la caduta dei capelli ed eventualmente favorirne la ricrescita il Minoxidil deve essere somministrato per via topica. Per questo esatto motivo i farmaci a base di questo principio attivo vengono commercializzati sotto forma di lozioni o schiume. Il prodotto deve essere applicato sul cuoio capelluto e talvolta massaggiato per favorirne l’assorbimento. La concentrazione di principio attivo all’interno dei farmaci può variare dal 2% al 5%. In genere è prevista l’applicazione di 1-2 ml al giorno ed è fortemente sconsigliato l’aumento della dose su iniziativa personale; questo può provocare addirittura l’annullamento degli effetti benefici, oltre a effetti collaterali spiacevoli come irritazione, prurito, ipotensione e aumento della frequenza cardiaca.

Il farmaco, in media, è molto efficace nel 50% dei casi. È difficile riscontrare effetti positivi nei soggetti anziani o, come detto in precedenza, affetti da calvizie in stato avanzato.

Minoxidil e tricopigmentazione

L’utilizzo del Minoxidil, sia per alopecia maschile che femminile, è assolutamente compatibile con la tricopigmentazione e utile soprattutto per chi opta per un effetto densità a capello lungo.
Generalmente è sufficiente sospendere l’applicazione della lozione qualche giorno prima e dopo il trattamento per non avere problematiche con la pigmentazione.
I nostri specialisti potranno, ad ogni modo, indicare l’applicazione di altri composti tricologici alternativi al Minoxidil che sono riconosciuti e raccomandati dalla Società Italiana di Tricologia, ottenendo il massimo beneficio dall’unione della tricopigmentazione con la terapia tricologica, senza conseguenze svantaggiose per il mantenimento del capello e dei pigmenti.
Contattaci e richiedi un consulto con un nostro esperto >